Lo Chef

Lo Chef Paolo Petruccelli nasce nel 1966 a Formia, cittadina dalla indiscussa cultura marinara. Abitando proprio di fronte al mercato ittico, già dalla prima infanzia, gli è del tutto naturale frequentare pescatori ed addetti ai lavori. Ultimo di una famiglia numerosa cresce tra il mercato e la cucina di casa con la mamma e le sue cinque sorelle . E’ così che nasce una passione destinata a segnare il suo futuro e che si forma il suo stile. Giocando tra le bancarelle dei pescatori diviene un conoscitore esperto di tutte le prelibatezze che il mare offre. Da sotto il tavolo delle massaie di casa ruba biscotti appena sfornati e si riempie la mente di quei gesti metodici, lenti e precisi che gli sarebbero tornati tanto utili in futuro. Conoscendolo, ascoltandone i racconti e soprattutto mangiando i suoi piatti si ritrova proprio questo. Uno stile semplice. Una cucina essenziale. Pochi fronzoli, tanta sostanza. Sapori decisi, precisi, proprio come ti immagini debbano essere. Ecco perché ci piace presentarla come la cucina imperfetta della mamme e delle nonne che si fa perfetta grazie alle tecniche, alla ricerca ossessiva del punto di cottura ed alla qualità di ogni singolo elemento. L’olio, le semole, i pomodorini che cambiano necessariamente in base alle preparazioni, che vengono spellati ad uno ad uno. Quanto amore c’è in questo suo cucinare che non è semplicemente cucinare. E’ coccolare, è accogliere, è ospitare.

Negli anni le esperienze lavorative sono molteplici. Poco più di un bambino entra nella cucina più in voga della ristorazione laziale dell’epoca,quella di Italo dove accolto come un figlio ne diviene il pupillo. A lui lo Chef deve tantissimo: il metodo, le tecniche, la ricerca della qualità…quei capisaldi sui quali costruisce la sua straordinaria carriera. La prima esperienza come Chef de cousine è a Roma nel rinomato ristorante l’Acquario di Nazareno, è il 1992 e lo Chef ha solo 26 anni. Tuttavia il richiamo della sua terra è troppo forte spingendolo ad abbandonare un locale di successo per affrontare grandi sfide che segneranno la sua carriera, come l’aver strutturato la cucina che, agli inizi del 2000, ottenne la prima certificazione iso 9001 della provincia di Latina o l’aver rappresentato la Regione Lazio nell’ambizioso progetto di valorizzazione del prodotto tipico locale o ancora, l’aver creato il Club del Gusto in collaborazione con la Camera di commercio di Latina.

Dopo il 2004 gira l’Italia e non solo tra consulenze prestigiose, si pensi all’apertura del Ristorante Isoletta di Bucarest di proprietà della signora Badescu e memorabili stage, come quello presso l’Armani Nobu ed il Four Season di Milano al fianco dell’amico e collega Sergio Mei.

E’ nel 2008 a Capri che raggiunge l’apice del suo successo come Executive Chef del Ristorante Edodè di Roberto Russo. Segue l’ esperienza di Formentera dove viene chiamato come executive Chef per trasformare lo storico Moli de Sal in un ristorante italiano.

Ancora a Formentera è Executive Chef per un gioiello di Carlo Sama: lo Chezz Gerdi e anche qui la sua cucina e i suoi prodotti, ai quali è stato sempre e dovunque fedele,faranno clamore. Dal 2012 un nuovo progetto di vita lo porta lontano dalla mondanità. E’ a Roma presso il Ristorante Quinzi & Gabrieli e poi a Legnano presso l’Altra Botte.Ancora una volta pero’ il richiamo delle origni e insieme il desiderio di vincere una nuova sfida sono stati troppo forti ed è questo che lo ha portato fino a noi.

RISTORANTE LAGHETTO LIVING | SNC, Via Flacca - 04029 Sperlonga (LT) - Italia | P.I. 02860450598 | Tel. +39 0771 548379 | info@laghettoliving.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite